BRUNO CIAPPONI LANDI
Ricerca nel sito:
 
PUBBLICAZIONI E PRESENTAZIONI

Anno 2018  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008  2007  2006  2005  2004  2003  2002  2001  2000 1999  1998  1997  1996  1995  1994  1993  1992  1991  1990  1989  1988  1987  1986  1984  1983  1982  1981  1980  1979  1977  1976  1975  1971  1968 


2000 - Pubblicazioni
 
Pericle Quadrio Curzio (Tirano 1928- Lecco 1985), in Tirano: la biblioteca verso il 2000, Sondrio, dicembre 1995, Ciapponi Landi Bruno[siglato b.c.l.], Biblioteca Arcari, Sondrio 2000, p. 2-3

Gli "Amministratori che amministrarono la Valtellina" in un elenco esposto nella Prefettura di Sondrio, in "Mons Braulius. Studi storici in memoria di Albino Garzetti", Ciapponi Landi Bruno, Società Storica Valtellinese, Sondrio 2000, p. 87-100
 
   Leggi l'allegato

L'emigrazione poschiavina in Australia negli anni 1850 e 1860 attraverso le cronache de "Il Grigione Italiano", Templeton Jacqueline, Ciapponi Landi Bruno, Olgiati Gritli, Museo Etnografico Tiranese, Sondrio 2000, p. 23
 
Leggi tutto

Camillo De Piaz, Ma io vi dico. Commenti alle letture bibliche delle festività. Anno C, Ciapponi Landi Bruno (a cura), Edizioni Servitium, Gorle BG 2000, p. 211
 
   
 
Leggi tutto

Il museo Etnografico Tiranese. Guida, Ciapponi Landi Bruno, Rovaris Mauro, disegni di Luca Bonetti, Museo Etnografico Tiranese, Sondrio 2000, p. 24
 
   



2000 - Presentazioni
 
Cici Bonazzi, Detti e proverbi, Filastrocche, Modi di dire in dialetto tiranese,, Ciapponi Landi Bruno, Museo Etnografico Tiranese, Sondrio 2000, p. 172 (IV.V)
 
----------
 
Testo della presentazione "I proverbi sono trovati dal popolo, sono tutta la sua dottrina" (Pietro Fanfani 1). "Se tutti si potessero raccogliere (…) questo, dopo la Bibbia, sarebbe il libro più gravido di pensieri" (Nicolò Tommaseo 2). "I proverbi portano con sé lo stampo ed il carattere del popolo e ne chiariscono gli usi e le costumanze" (Gustavo Strafforello 3 ). Queste le autorevoli affermazioni che costituiscono l'unica premessa alla "Raccolta di proverbi e motti popolari" pubblicata a Morbegno nel 1904 dal prof. Omero Franceschi (4) , con il sottotitolo "Contributo allo studio della vita popolare valtellinese". Il lavoro, a dispetto delle quindici pagine di testo, costituisce nell'ambito degli studi provinciali, "la prima raccolta (…) di una certa ampiezza", come afferma Laura Valsecchi Pontiggia nella premessa al suo "Proverbi di Valtellina e Valchiavenna", a tutt'oggi la più esauriente e organica raccolta pubblicata sull'argomento (5) . A distanza di sei lustri ecco un' altra ricerca dedicata a detti,proverbi e modi di dire, con l'aggiunta di filastrocche, in dialetto tiranese, ma con traduzione in italiano, curata da Cici Bonazzi e edita dal Museo Etnografico Tiranese. Con questa nuova fatica, l'autore del "Dizionario Tiranese-Italiano", de "'l cambrìn dèla memòria" e di tanti altri opuscoli e scritti di argomento tiranese, tende ancora il suo ideale arcobaleno fra la città natale e la città di adozione nella lontana Australia. Lo fa con questa raccolta di cui ha curato anche la composizione e la stampa. Con questo lavoro, redigendo il quale ha rivissuto e fatto rivivere momenti della sua infanzia e della sua giovinezza, ha rivisitato quella cultura popolare di cui è figlio e alla quale si sente così legato, che èparte viva e vitale della sua personalità. C'è chi sogna e basta e chi i sogni tende a realizzarli. Cici Bonazzi al suo sogno di sopravvivenza del dialetto e della cultura popolare che si esprime attraverso di esso, vuole dar concretezza assicurando loro la sopravvivenza attraverso le sue continue e puntuali ricerche e la loro sistematica divulgazione. Lo fa con convinzione e disinteresse da apostolo, anche contro la tiepidezza di qualche amico su cui crede di poter contare, sorretto dalla certezza che il suo lavoro non è vano. Certamente soddisfatto dell'apprezzamento degli studiosi, lo è assai più per l'interesse dimostrato per i suoi lavori dai suoi concittadini. Immergendosi nelle sue ricerche sulla lingua e la cultura tiranese, può vivere momenti della sua quotidianità "agli antipodi", come se non si fosse mai mosso da Tirano. Molto più di quanto riesca a fare con telefono -in voce o per fax-; molto di più di quanto non faccia lanciando al di sopra dell' oceano e dei continenti le e-mail del suo computer. Molto di più persino di quanto potrà fare attraverso il compact disk che accompagna una parte dei volumi di questa edizione, in grado di riprodurre la parola in voce "cliccando" in corrispondenza del vocabolo. Certamente la prima esperienza del genere in valle, almeno nel settore degli studi locali è un'ulteriore apporto di studio e di affetto di Cici Bonazzi per la sua terra natale. Tirano 25 marzo 1999 Bruno Ciapponi Landi Direttore del Museo Etnografico Tiranese Note 1) Filologo, autore di un famoso Vocabolario della lingua italiana e di molti testi di lessicografia. 2) Scrittore e uomo politico, autore del noto Dizionario dei sinonimi della lingua italiana 3) Studioso italiano, compilatore di una sistematica e monumentale opera di divulgazione intitolata "La Patria. Geografia dell'Italia", edita a Torino dalla UTET negli ultimi decenni del sec. XIX. 4)Insegnante e uomo politico fu incaricato, su indicazione di Pio Rajna, di coordinare le ricerche etnografiche condotte anche in Valtellina nel 1911 per la Mostra etnografica di Roma e la formazione (che non ebbe seguito) del Museo Nazionale di etnografia di Firenze. 4 Bissoni, Sondrio1969, p. 257
 

Moraschinelli Luisa, Usi e costumi di Valtellina. Come si viveva nei paesi valtellinesi negli anni '40, Ciapponi Landi Bruno, Alpinia, Bormio SO 2000, p. 123 (4-5)
 
Leggi tutto



Anno  2018  2017  2016  2015  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008  2007  2006  2005  2004  2003  2002  2001  2000 1999  1998  1997  1996  1995  1994  1993  1992  1991  1990  1989  1988  1987  1986  1984  1983  1982  1981  1980  1979  1977  1976  1975  1971  1968 
  Biografia | Attività | Pubblicazioni e presentazioni | Blog | Associazioni ed enti | Persone e cose | Link | Contatti
Privacy policy | Cookies policy
 
  BRUNO CIAPPONI LANDI  
Smartware